Soft News dal mondo politico

Valdarnotizie alla Conferenza Nazionale della Famiglia

Carissimi lettori preparatevi perché come potete vedere, questo è un post lungo. Quindi se potete, sedetevi e concedetevi/mi cinque minuti di tempo. 

 Si è conclusa ieri a Firenze la ‘Conferenza Nazionale della famiglia’ alla quale ho partecipato giovedi.

Il motivo principale della mia presenza è una relazione che devo preparare per un esame ma ovviamente non  sono andata solo per quello.

Ho pensato molto a cosa scrivere su questo evento, ma non voglio assolutamente entrare in questioni politiche ed ideologiche. Ognuno ha già le proprie opinioni in merito ed è giusto che sia così.Sarebbe forse più interessante parlare del contorno e di quello che chi non c’era sarebbe curioso di sapere.

La mattina ho assistito –ovviamente in videoconferenza- al discorso d’apertura del presidente Napolitano e del ministro Rosy Bindi. Il discorso del Presidente è stato molto istituzionale, mentre la Bindi ha toccato argomenti che interessano più o meno tutti guadagnando più applausi nella sala del Palazzo degli affari dove mi trovavo io nonostante non fossimo in molti, rispetto a quella di Palazzo Vecchio dove erano presenti duecento persone tra giornalisti ed autorità che hanno dimostrato apprezzamento più che altro nel finale. 

Nel pomeriggio invece ho partecipato al confronto sul tema della famiglia fra associazioni, autorità e vari ministri. I conduttori erano Giovanni Anversa e Giuseppina Paterniti che più volte ha cercato di provocare gli ospiti con domande pungenti e piccanti sul tema riuscendo così a conquistare subito il pubblico.

Tra i ritardatari troviamo Livia T. e il solito Di Pietro che arriva facendo l’indifferente e si siede nel posto della  Turco nella prima fila dedicata alle ministre. Accorgendosi di sguardi strani a lui rivolti, si rende conto di aver sbagliato postazione e sempre con la sua comica naturalezza, si avvia verso il posto a lui riservato accompagnato da risate ed applausi dei presenti.

I presentatori informano che ognuno avrà 4 minuti a propria disposizione..le facce dei ministri si incupiscono e tutti capiamo perché;chiedere ad un politico di farsi le proprie ragioni in così poco tempo è come chiedere a Funari di non fumare in tv!

Inizia Padoa Schioppa.
La Paterniti gli chiede: “Allora questi soldi per le famiglie ci sono o non ci sono?” Risposta del ministro “Si!” Schioppa aveva fatto finta di aver preso in parola l’obbligo di non dilungarsi e decide per una risposta secca.In realtà poi attraverso rocamboleschi giri di parole fa capire che i soldi non ci sono e che anzi, ogni italiano nasce già con un debito di mille euro l’anno che si porterà dietro a vita. 

Dopo un po’ la Bindi chiede la parola “volevo solo dire ai giornalisti presenti che io avevo detto a Padoa Schioppa di non venire se doveva dire che i soldi non c’erano.e lui è stato furbo, l’ha detto solo nelle conclusioni del suo intervento e poi è scappato”. Risate generali.

Molto apprezzato dai presenti è stato l’intervento di Morena Piccinini segretaria confederale CGIL che ha parlato di donne e lavoro dando stoccate a Alberto Bombassei di Confindustria che ha fatto un discorso un po’ troppo buonista.

Il premio della più attenta lo darei a G.Melandri che si è appuntata tutto dall’inizio alla fine. Forse avrà paura che la Bindi abbia in programma un’interrogazione parlamentare!Rimandato con debito Visco che ha fatto un intervento per salvare in corner il suo ‘capo’ vittima di una crisi di consensi tra i presenti in sala. Purtroppo alle sette sono dovuta scappare perché volevo vedere un altro convegno e quindi non so come sia andata a finire.

Però a questo punto mi permetto di avanzare una richiesta : nel momento in cui mi ritrovassi triste e sconsolata, potrei avere tutto il diritto di fare un giro in Parlamento ed assistere ai teatrini dei nostri politici? Sarebbe un modo molto semplice per fare risate sotto i baffi e a denti stretti e risollevare immediatamente il mio umore.   

Link: Le foto dell’evento 

Annunci

12 Responses to “Soft News dal mondo politico”


  1. 1 Antonio LdF maggio 26, 2007 alle 11:58 pm

    Si ma non ci hai detto come finisce!
    Chi è l’assassino?
    Il maggiordomo o Di Pietro?

  2. 2 firenzeperimmagini maggio 27, 2007 alle 2:12 am

    io direi Di Pietro coadiuvato dal colonnello Mustard nei bagni di Palazzo Chigi…ah, con la spranga ovviamente!

  3. 3 sestosguardo maggio 27, 2007 alle 11:41 am

    “è come chiedere a Funari di non fumare in tv!” ahahaha!!! 😀 Non voglio avvilirmi con i mille euro di debito che ho dalla nascita…quindi…vado a vedermi le foto! Poi dobbiamo montare questo benedetto filmino con Roso Bondy…eheheh! 😉

  4. 4 Sara maggio 27, 2007 alle 12:08 pm

    @Antonio: per l’assassino potrei avanzare ipotesi in merito ma non lo farò..sono indagati in diversi.. 😉
    @aLe:peccato che non sei venuta..ci siamo divertiti..manuel l’ho messo a riprendere, Herman a fotografare..per il video devo prendere 6 giorni di stand by perchè per montarlo ci vorrà una vita!ancora devo scaricarlo nel pc…maledetto tempo che corre!

  5. 5 L.T. maggio 27, 2007 alle 3:56 pm

    Mamma mia, che sfilata di brutta gente! Ma quando hai visto Visco, ti sei tenuta stretta la borsa vero! Ma quanti giovani c’erano a questa conferenza?

  6. 6 Sara maggio 27, 2007 alle 4:14 pm

    Eccoti!ti aspettavo!però non facciamo le solite partigianerie!! 😉 per la borsa avevo Herman che mi proteggeva..per i giovani sinceramente non cen’erano moltissimi.c’erano adulti,anziani, giornalisti, fotografi..diciamo che noi però eravamo un bel campione rappresentativo dei ragazzi di oggi! 😉

  7. 7 Herman maggio 27, 2007 alle 7:21 pm

    Che razza di politico è questo Di Piero Sara! a me ha dato l’impressione di una persona disordinata e molto menefreghista… Ahhh sti politici… come se ne fregano degli elettori dopo il periodo elettorale! Kissone Sara.

  8. 8 Sara maggio 27, 2007 alle 7:30 pm

    ehehe..è solo un pò distratto..mettiamola così..che onore averti nel mio blog!anzi, che evento che tu vaghi nella blogosfera!!grazie 😀

  9. 9 L.T. maggio 27, 2007 alle 10:47 pm

    Sì, che razza di politico è questo Del Piero!!! Grande Herman!!! Il grande problema della nostra politica è l’incapacità di coinvolgere i giovani nelle grandi questioni del Paese e nel decidere tutto dentro i palazzi del potere fra pochi “saggi”, sì saggi come Di Piero!!! E non ti sto neanche a dire qual’è la parte politica che più compie questo terribile errore!!!

    P.S. cmq pensavo che i partigiani ti piacessero!!!Ah, ah, ah!!!

  10. 10 sestosguardo maggio 28, 2007 alle 8:01 am

    Ora che mi viene in mente,ti racconto il mio Family Day: proprio giovedì ero in procinto di attraversare a piedi l’incrocio del semaforone davanti al Polo di Novoli, quando i vigili bloccano tutto. Le macchine impazziete, iniziano a suonare, la gente a piedi e in motorino inizia a squagliarsi sotto il sole cocente…e soprattutto inizia a chiedersi perchè sono fermi. Io, vedendo arrivare due moto della polizia capisco…ma gli altri si chiedono “ma come mai questo casino?” e c’è chi risponde “Mah, deve giocare la Fiorentina oggi…” “ah, stasera? davvero? Non lo sapevo” e dopo due o tre battute di questo tipo io mi giro e,intimorita, dico “No, è che oggi c’è il Family Day e probabilmente stanno scortando qualche Parlamentare all’areoporto…” NON L’AVESSI MAI FATTO! La gente s’è scatenata…”ma vaff…ma guarda te se devo aspettare per quelli lì…ma vadano a piedi all’aereoporto!!!” Altro che stadio…ahahaha! Finchè dovevano passare quelli della Fiorentina aspettavano tutti zitti e buoni, ma se si parla di politica…ADDIO!
    E allora mi chiedo: ma la politica ha sdegnato un po’ tutti o siamo noi fiorentini particolarmente disillusi (e mi ci metto anch’io)?

  11. 11 Sara maggio 28, 2007 alle 12:52 pm

    @Luca: blablablablaaaa…blablablaa….ma non ti bastano le nostre discussioni quotidiane sulla politica e i politici?!?sei insaziabile! 😀
    @aLe: purtroppo io credo che sia davvero la politica che ha sdegnato un pò tutti..il modo in cui viene gestito il potere, il lento e quasi inestistente rinnovamento delle cariche, la lunga gavetta prevista per un eventuale accesso ecc..se la politica fosse meno gestione di potere e più ascolto e impegno morale e civile, la gente sarebbe più coinvolta…ah!io i giocatori della Fiorentina li ho incontrati ma non sapendo neanche chi fossero è come se non li avessi manco visti! 🙂

  12. 12 Elena B. maggio 28, 2007 alle 8:00 pm

    Sara finalmente riesco a leggere questo post 🙂 ^_^ e m’è proprio piaciuto, dà l’idea che per chi sa vedere anche un po’ oltre le solite pappardelle istituzionali/politiche/ideologiche a qst convegni ci sia pure qualcosa di buffo.
    Di Pietro…poveraccio! Non voglio commentare ^_^’
    La Melandri, sì, è stata molto carina e disponibile anche a la Bagnaia (tra l’altro una delle rariiiiiissime donne).
    Napolitano, aLe, lo abbiamo visto anche noi.
    Scusa se è saltato il post col claim al tuo contatto col sindaco di Sesto ma tra la gita e internet che funziona a singhiozzo…ho deciso di accorparlo al prossimo post “dicono di noi” 🙂
    bacioni e buona serata a tutti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Valdarnotizie

Questo blog raccoglie notizie sul Valdarno aretino e fiorentino.Il tentativo è quello di creare uno spazio dove i residenti possano trovare informazioni di loro interesse. Tutti voi potete collaborare inviando le vostre segnalazioni. Tutto quello che voi ritenete interessante, lo sarà sicuramente anche per gli altri :-)

invia una e-mail
valdarnotizie@gmail.com

Feed

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Licenza

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Questo è un Urban Blog! Valdarno BlogItalia.it - La directory italiana dei blog




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: