Festivaldarno 2008- 1° edizione

FESTIVALDARNO 2008 prima edizione – una tre giorni di festa nella pista ciclabile, antistante la scuola Media del Matassino.

La festa oltre che animare e vivacizzare il territorio, creerà momenti di confronto tra realtà diverse e si proporrà di promuovere ogni anno un tema , quello di quest’anno sarà

ecologia e musica oltre il cemento

L’eco-sostenibilità verrà riproposta all’interno della festa in molteplici situazioni e con particolari attenzioni: infatti il pranzo e la cena saranno rigorosamente preparate con prodotti biologici e serviti in materiali non inquinanti e non usa e getta, tre postazioni bar-ufficiale con Bio-Birra e succhi di frutta biologici serviti in bicchieri di vetro e legno.

All’interno della durata dei tre giorni saranno presenti allestimenti di stand, espositivi e di vendita, di artigiani, equo e solidale, banchi di produttori biologici della zona, stand informativi ed espositivi sulle energie rinnovabili, oltre a stand informativi delle associazioni che operano sul territorio.

La Musica accompagnerà tutta la festa dall’apertura alla chiusura ogni giorno, la presenza di 3 postazioni e i grandi spazi permetterà l’esibizione anche in simultanea di generi diversi, rispondendo così e gusti ed esigenze del diverso pubblico presente.

http://www.myspace.com/festivaldarno

Alcune informazioni aggiuntive riguardo alla musica:

VENERDI’ 27 GIUGNO
Fanfara Burekhttp://www.myspace.com/fanfaraburek

La FANFARA BUREK nasce nel 2002 ad opera di un gruppo di musicisti provenienti dalla scena musicale bolognese, ciascuno dei quali ha portato con sè la propria esperienza artistica, maturata negli ambiti più disparati. La musica della Fanfara Burek è allegra e pirotecnica; ricca di incursioni jazz e di rocamboleschi soli; energica, scanzonata e carica di ritmo e attinge con dissacrante disinvoltura dai più disparati generi musicali: dalla musica popolare italiana e balcanica al klezmer, dalla musica latino americana alla musica classica, dal jazz all’improvvisazione radicale, dalla grande tradizione della canzone italiana alla musica di scena per il teatro, strizzando l’occhio allo stile e alle sonorità delle fanfare balcaniche e senza dimenticare la grande tradizione bandistica italiana.

L’intento dei musicisti è quello di far divertire il pubblico, di far nascere la voglia di ballare, di creare un’atmosfera festosa, offrendo in ogni occasione musica di qualità.

Il palcoscenico ideale per la Fanfara è la strada, dove i musicisti sono a diretto contatto con il pubblico, rendendolo protagonista dello spettacolo e senza disdegnare gag da cabaret, grazie alle capacità improvvisative maturate nel corso degli anni nei principali buskers festival italiani ed europei. La Fanfara Burek già suonato inoltre in piazza S.Marco a Venezia davanti a migliaia di persone, ha partecipato a feste itineranti su treni e autobus, ha infiammato il pubblico dei locali notturni ed è intervenuta in alcuni spettacoli teatrali.

Lostress triohttp://www.myspace.com/lostress
Il trio, nato ad arezzo nel 2004 ha da sempre puntato ad un’arte che, prendendo le mosse dall’amata tradizione jazz tendesse ad esserne non tanto un riflesso quanto una conseguenza, in accordo con un diverso contesto socio-culturale. così il blues diventa stress e ciò che prima era depressione, mancanza, povertà, ora è iperattività, eccesso, saturazione dei tempi e degli spazi.

da queste cose, da un lavoro costante e dall’amicizia che lega questi musicisti deriva un repertorio fatto di emozione, innovazione, varietà e contemporaneità espresse tramite composizioni originali e arrangiamenti, anche estemporanei, di celebri standards della tradizione jazz. una musica densa di idee dove ogni brano è un episodio a sé stante di una rappresentazione affannata della moltitudine di esperienze, spesso contraddittorie, che saturano le nostre giornate nell’era dello stress.

Sunset

Small in out movementshttp://www.myspace.com/smallinoutmovements
Gli Small in-out Movements nascono qualche anno fa dall’ordinaria follia di quattro ragazzi valdarnesi che un bel giorno, decisero di smettere di semplicemente ascoltare la musica, per cominciare a dire la propria con qualche strumento in mano. La passione c’era, la follia pure, il talento crediamo di sì…. Apprese le prime cover di rito per ingranare un po’, la band ha subito intrapreso la via della “musica propria”. Le influenze musicali dei componenti sono varie: il british pop, il grunge, il post-rock, il funky, ma il genere che ne nasce è qualcosa di diverso, qualcosa di alternativo.

La musica degli “Small” è un rock malinconico e rabbioso, un rock che alterna suoni dolci ed acustici a distorsioni graffianti e “rumori”, ricercati appositamente per creare quel “noise” che descrive un po’ noi stessi. Quando tutto comincia a girare per il verso giusto e si comincia a sentir fischiettare i nostri pezzi,la band perde il batterista. E non era che l’inizio. Per circa un anno l’attività della band è stata purtroppo interrotta più volte per perdita di batterista: se ne alternano tre. Nella primavera del 2007 però, gli Small incontrano Emanuele e si conclude così il periodo grigio.

Con il ritmo imposto dal nuovo componente la band reingrana la marcia e riparte nuovamente, e nel mese di settembre si unisce anche il tanto desiderato tastierista, Matteo, detto Babbo. Il sound degli Small così prende una nuova forma, si impreziosisce di tastiere,violini e sintetizzatori, matura una nuova idea musicale, e ne esce fuori la prima demo, registrata proprio in questi giorni. Da qui in poi la storia della band è tutta da scrivere a suon di rock…

The Haciendahttp://www.myspace.com/thehaciendaband
The Hacienda è un progetto che nasce nel 2003. Fin dai primi pezzi si crea un sound degno del miglior pop britannico. Nonostante la giovane età, la band partecipa e vince a la maggior parte dei piu prestigiosi contest italiani, sviluppando cosi, un’attenta e importante attitudine al palco e riuscendo a personalizzare sempre piu i propri pezzi, distaccandosi dai facili stereotipi del genere, infatti negli ultimi anni, la band ha girato l’italia in lungo e in largo, avendo all’attivo 150 date e dividendo il palco con realtà italiane e internazionali come PLANET FUNK, TIROMANCINO,the OTHERS,BLONDELLE, MANDO DIAO,PLASTISCINES, KILL THE YOUNG, the WOMBATS. Nell’aprile del 2008 la band entra in studio per realizzare i 6 pezzi che compongono l’EP che prenderà la luce a novembre 2008 per la fiorentina Blackcandy records.

DJ SET Stummy Bros (from Okinawa) – http://www.myspace.com/stummybros

SABATO 28 GIUGNO
Titubanda

http://www.myspace.com/titubanda

La Titubanda nasce il 1° maggio del 1998 come scommessa, anzi come sfida, dall’idea forte di poter fare e trasmettere musica al di la’ di confini e barriere, fuori da qualsiasi logica di merito e di profitto e senza gerarchie all’interno del gruppo. Banda aperta, alla portata di tutti, il collettivo e’ in primo luogo un laboratorio per diffondere la pratica degli strumenti e il piacere di suonare insieme. Ma oltre che centro di aggregazione e produzione culturale, la Titubanda e’ portatrice di questi valori all’esterno, nel territorio, nel tessuto sociale, alle manifestazioni, alle innumerevoli iniziative cui partecipa. Da sempre la banda e’ in stretto contatto con la realta’ dei centri sociali: non a caso la sua tana-luogo delle prove-base d’azione e’ il C.S.O.A. Ex Snia Viscosa.

La Titubanda e’ soprattutto sensibile al progetto di radicamento nel territorio, in questo caso quello della zona del Prenestino-Pigneto. La sua presenza musicale, vagante e autogestita, sempre gioiosa e trascinante, e’ di per se’ un’azione politica. All’impegno nel sociale, la Titu unisce una passione festaiola che l’ha condotta ai principali meeting delle bande di strada, in Italia e in Europa: “sbandate” a Milano, Firenze, Monaco, Parigi, festival di fanfare a Guca e Montpellier, festival di arti di strada come Iblabuskers, Castellarte, Napoli Strit festival. Fedele a questo spirito, la Titubanda e’ a sua volta organizzatrice della “Sbandata Romana”, il festival delle bande di strada che nel 2005 e’ giunto alla sua terza edizione. Fanfara nostrana ma onnivora, e di robusto appetito.

Oltre alle sostanziose pietanze tradizionali, ama i piatti speziati, le specialita’ esotiche, le crudités e anche certi sapori piu’ acidi. Poliglotta per vocazione, viaggia in un repertorio senza frontiere, da Cuba a Bombay, da Brooklyn al Cairo, spaziando allegramente fra Modugno e i King Crimson, Mingus e Khaled. L’obiettivo finale della banda, ormai leggendario ma non per questo irraggiungibile, rimane quello di riuscire a fare un accordo di La minore ben intonato.

Vincent Van Goghhttp://www.myspace.com/vincentvangoghmusic

Nel 2005 viene registrato il primo demo degli Hungry Freaks, una sorta di hard pop rock, e nello stesso anno esce il primo Ep degli Antinomia “Giù Nel buco”, un indie rock “ispirato”; ad inizio ’06 gli Hungry Freaks sfornano il secondo demo ed in estate esce l’ultimo lavoro antinomiano:”L’algebra del bisogno EP”.

Verso la fine dell’anno entrambi i due gruppi si sciolgono e dall’idea di Babsi(chitarra nei The Hungry Freaks) e Bam(batteria negli Antinomia) nascono i Big Rabid Acid Muff: formazione a due, riff da 3 accordi e ritmi indiavolati.

Il gruppo si allargherà a 4 elementi e registrerà in primavera ’07 “Borderline Cases”: un album vario che spazia dall’HC al Brit-Rock, unico sotto il nome Big Rabid Acid Muff.

I B.R.A.M. pochi mesi dopo si trasferiscono stabilmente a Londra e proprio qui viene selezionata My White Lady per la compilation indie “Stay in the Box Vol.3 ” edita dalla Matchbox Records e distribuita in Europa ed America .
Ad inizio 2008 il gruppo torna in Italia e cambia formazione: via una chitarra e dentro una nuova voce, nascono così i Vincent Van Gogh.
Il gruppo attualmente sta lavorando al primo album autoprodotto che vedrà la luce in autunno e quindi al momento non c’è materiale ascoltabile… a parte quello che potete sentire live!

Narayan Corehttp://www.myspace.com/narayancore
I Narayan Core sono una band italo-americana di rock alternativo, nata verso la fine degli anni 90 sulla scia dei Nirvana insieme ad altri gruppi come i Silverchair e i Foo Fighters. Julian Sachs, voce, chitarra nonché autore dei testi e delle musiche, inizia a lavorare con la band attorno al 1997, all’età di tredici anni, con altri musicisti, suonando inizialmente il violino elettrico.

Il gruppo si evolve continuamente fino a quando giunge, nel 2002, all’attuale formazione pubblicando il loro primo album “No Rights Reserved”, che contiene 16 canzoni. Divenuto un trio composto dal bassista Lorenzo Cardi , il batterista Matteo Castelli e Julian (gli ultimi due anche negli Young Silencers www.myspace.com/youngsilencers), il gruppo ha perfezionato il suo stile durante gli anni e continua a credere in ciò che suona, per quanto diverso possa essere, tanto da presentarsi come un frullato di generi e ritmi che rimandano agli ultimi anni ’90 sullo stampo di gruppi come gli Smashing Pumpkins o i Pearl Jam, ma anche a gruppi jazz o swing, spingendosi fino a maestri del rock alternativo come i System of a Down o i Queens of the Stone Age.

A breve pubblicheranno un nuovo album…

Neurodelirihttp://www.myspace.com/neurodeliri
I Neurodeliri nascono nell’estate 2004 dalle menti estroverse di Vincenzo e Samuele (Trie). Legati da una forte passione per la musica i ragazzi si mettono in cerca di un batterista, fu così il momento di Simone che entrò a far parte della band. Con il genere Punk rock i tre ragazzi cominciarono subito a comporre musica propria, ed a mano a mano a realizzare concerti nelle zone limitrofi di Firenze, sino ad arrivare ad un passo dall’Arezzo Wave. Gli ideali di Simone però non concidevano con gli altri elementi del gruppo, così i ragazzi si ritrovarono di nuovo in due dopo la sua uscita.

Nuovi elementi si unirono al gruppo e subito in sintonia con il resto della band, i Neurodeliri riuscirono ad intraprendere una strada che li ha portati vincitori di molti rock contest della Sinistra Giovanile, fino alle finali che si tennero alla Fortezza Da Basso. Adesso la band è composta da Vincenzo (Basso e Voce), Samuele (Chitarra e Voce), Federico (Chitarra e Cori) e Niccolò (Batteria). La band ha sonorità molto vaste, dilagando dal Posto Punk, passando per il Rock Melodico e fino ad arrivare nei meandri dello Ska!!!!

DDR (Diritto di rivolta) – http://www.myspace.com/dirittodirivolta

I DDR nascono nell’ inverno del 2003 da ex componenti di varie formazioni musicali gia’ attive da anni. Dopo mesi di prove e ricerche il gruppo si completa con l’arrivo di Selina che giunge all’interno della formazione dandole una delle sue caratteristiche fondamentali.

A distanza di pochi mesi il gruppo va in studio per la registrazione del loro primo demo composto da 4 pezzi ed intitolato “DEMO-ONE” con l’obiettivo di far sentire le proprie canzoni alle case discografiche. Vengono cosi mandate in giro molte copie di questo lavoro e dopo qualche mese vengono contattati dalla LeParc che offre loro la possibilita’ di far uscire nell’Aprile del 2005 il loro primo album intitolato “Alza la voce”.

Il disco riscuote un buon successo, sia da parte della critica che da parte del pubblico e permette alla band di girare per l’Italia e di fare concerti in molti Rock Club italiani, e in numerosi centri sociali. Il gruppo porta cosi con se una grande maturazione soprattutto sul piano dell’esibizione dal vivo e dell’affiatamento. La formazione durante questo arco di tempo subisce dei cambiamenti che portano, nell’estate del 2006, alla band attuale che con un duro lavoro compone i pezzi che vanno a formare il nuovo disco, uscito il 16 Febbraio 2007, dal titolo “Diritto Di Rivolta”.

Il metodo compositivo del gruppo e’ cambiato notevolmente dagli esordi ad oggi ed insieme a questo, anche l’acquisizione di una maggiore consapevolezza delle capacita’ del gruppo, grazie soprattutto all’impegno dell’IndieBox che firma la produzione di questo ultimo lavoro. In questo momento i DDR stanno concentrando tutte le loro forze nell’attivita’ live, in un tour che attraverso numerose date, li vede toccare varie citta’ italiane ma sono gia’ al lavoro componendo ogni giorno qualcosa di nuovo!


DJ Set Goma & Fuzz Wolly – http://www.myspace.com/jookabdjgoma, http://www.myspace.com/gianloo

DOMENICA 29 GIUGNO

The Elegant Gypsy Triohttp://www.myspace.com/theelegantgypsytrio
Il progetto “Elegant Gypsy Trio”, nato nell’ottobre 2004, rappresenta l’incontro fra tre musicisti provenienti da percorsi diversi. Il risultato di questa collaborazione ha dato vita ad un’originale e curata analisi e rielaborazione di brani noti quali, ad esempio, “La Fiesta” di C. Corea, Rio Ancho di Paco de Lucia, Libertango di Astor Piazzolla, che sono riproposti in una chiave di lettura in cui convergono il fascino della musica classica attraverso il flauto di Tommaso Tarani, la passione coinvolgente della musica sud americana nelle ritmiche di Vieri Sturlini, l’eleganza del flamenco nelle note di Marco Poggiolesi. Il trio si è esibito al festival On The Road di Pelago, uscendo vincitore dell’edizione 2005.

Attualmente svolge attività concertistica in vari locali fiorentini come il “Jazz Club”, le “Rime Rampanti”, “Il Teatro del Sale”.
Passione per la musica, fantasia ed estro sono le alterazioni in chiave che caratterizzano la nuova avventura del trio.
Solo recentemente ha unito il suo contributo alla causa del trio l’amico e collega Paolo Casu alle percussioni, musicista già celebre nel panorama nazionale odierno e ospite d’eccezione nel disco di prossima uscita.

Brigate Loschehttp://www.myspace.com/brigatelosche
Attualmente nel gruppo è entrato Mr.En quindi il duo delle BL ha ampliato l’organico,Mr.En è un mc con la caratteristica di essere un dotatissimo freestyler ma la cosa che lascia spiazzati è che a soli 18 anni già spacca e devasta!!Mr.En ( oppure tamarro terrone come i’ppazzo o il sancioz lo chiamano)è entrato nel gruppo durante la loro fase più prolifica dato che le BL stanno lavorando a diversi progetti tra i quali il nuovo disco il mixtape di En l’album concept del Della e Snooze implicato in altri progetti….Tra l’altro hanno in cantiere dei featuring alquanto gustosi…vi lasciamo sulle spine…Peace and rezpekt

Long Bridge All Starz – http://www.myspace.com/rahstreet

La Primiera – http://www.myspace.com/laprimiera

 

Annunci

0 Responses to “Festivaldarno 2008- 1° edizione”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Valdarnotizie

Questo blog raccoglie notizie sul Valdarno aretino e fiorentino.Il tentativo è quello di creare uno spazio dove i residenti possano trovare informazioni di loro interesse. Tutti voi potete collaborare inviando le vostre segnalazioni. Tutto quello che voi ritenete interessante, lo sarà sicuramente anche per gli altri :-)

invia una e-mail
valdarnotizie@gmail.com

Feed

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Licenza

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Questo è un Urban Blog! Valdarno BlogItalia.it - La directory italiana dei blog




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: