Manifestazione di interesse per il recupero del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni e dell’area di Pian di Colle

Il Comune di Cavriglia (Ar) indice una manifestazione di interesse avente per oggetto la riqualificazione del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni ed il suo recupero a finalità turistico.

 Nell’ambito della procedura negoziata privata per la cessione dei citati beni con l’obbligo direalizzare il progetto di riqualificazione proposto dall’acquirente.

Qui potete trovare la base cartografica generale e di Castelnuovo, gli elaborati grafici, i modelli per istanza e la scheda descrittiva degli interventi

Di seguito potete leggere  il bando

1. Oggetto della manifestazione di interesse

Il Comune di Cavriglia (Ar) indice una manifestazione di interesse avente per oggetto la riqualificazione del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni ed il suo recupero a finalità turistico ricettive da perseguirsi attraverso la vendita condizionata tramite successiva asta pubblica.

2. Ente promotore

Ente Promotore: Comune di Cavriglia, Area Tecnica, via Principe di Piemonte, 9 – 52022 Cavriglia (Ar). Responsabile Unico del Procedimento: Ingegnere Lorenzo Cursi

3. Localizzazione dei beni immobili oggetto di cessione

I beni immobili oggetto di cessione, localizzati sulle pendici orientali dei Monti del Chianti, circa 4 km a nord ovest del capoluogo amministrativo, comprendono il vecchio borgo di Castelnuovo dei  Sabbioni e l’area denominata Pian di Colle. I suddetti beni immobili sono chiaramente individuati nella documentazione tecnica allegata al bando e scaricabile dal sito internet del Comune di  Cavriglia all’indirizzo http://www.comune.cavriglia.ar.it .

4. Obiettivo della manifestazione di interesse

Obiettivo della manifestazione di interesse è quello di ricevere proposte operative (di seguito proposte-offerte) per il riutilizzo del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni e della vicina area di Pian di Colle. I contributi pervenuti, in ragione della rispondenza alle aspettative dell’Amministrazione, saranno funzionali a definire le condizioni per la successiva vendita tramite asta pubblica. L’art. 13 del bando di manifestazione di interesse individua fasi e modalità dell’intera procedura di vendita.

5. Requisiti di ammissibilità dei partecipanti alla manifestazione di interesse

I soggetti partecipanti alla manifestazione di interesse dovranno, singolarmente o in cordata, possedere i requisiti di cui ai successivi punti 5.1, 5.3.

I soggetti partecipanti alla manifestazione di interesse dovranno, singolarmente, possedere i requisiti di cui al successivo punto 5.2.

5.1 Requisiti di idoneità professionale

Sono autorizzate a partecipare alla manifestazione di interesse le imprese operanti nel settore turistico ricettivo.

Al fine di partecipare alla presente manifestazione di interesse le imprese attive in altri campi possono associarsi o consorziarsi, anche temporaneamente, con imprese che operano nel settore turistico ricettivo: in tal caso l’istanza di partecipazione (modello M03-1) dovrà essere sottoscritta da tutti gli operatori economici del raggruppamento che dovranno anche conferire mandato collettivo speciale di rappresentanza (modello M03-2). Il soggetto mandatario dovrà obbligatoriamente essere legale rappresentante di un’impresa che opera nel settore turistico ricettivo.

Le imprese che operano in Italia attestano, con dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m.i., l’iscrizione all’albo delle imprese presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura della rispettiva provincia (CCIAA) e l’attinenza della relativa iscrizione allo svolgimento di attività turistico-ricettive.

Le imprese che operano in altri Stati attestano, con dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m.i., l’iscrizione ad eventuali registri professionali richiesta per operare nel settore turistico-ricettivo.

Il modulo M03-3 costituisce modello valido per la dichiarazione sostitutiva di certificazione dei requisiti di idoneità professionale.

5.2 Ulteriori requisiti dei partecipanti alla Manifestazione

Non possono partecipare alla manifestazioni di interesse i soggetti interdetti, inabilitati o falliti o che abbiano in corso a loro carico procedure per tali stati. I soggetti partecipanti non dovranno aver riportato condanne penali che comportino la perdita o la sospensione della capacità di impegnarsi per contratto.

La dimostrazione del possesso dei suddetti requisiti è comprovata, per ogni impresa partecipante, comunque associata/consorziata, con dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445 del 28/12/2000 e s.m.i., (modulo M03-4).

5.3 Requisiti di capacità tecnico professionale ed economica richiesti

Le imprese operanti nel settore turistico ricettivo partecipanti alla presente manifestazione di interesse dovranno dimostrare di poter disporre di:

1) capacità tecnico-professionale adeguata per condurre, o coordinare, l’intervento di valorizzazione nella fase operativa e gestionale;

2) capacità economico-finanziaria adeguata in relazione all’importo stimato dell’intervento di valorizzazione.

Il modulo M03-5 “valutazione delle competenze tecnico-professionali e economiche” contiene al proprio interno indicazioni precise sulla documentazione da presentare al fine di dimostrare il possesso dei requisiti di capacità tecnico-professionale ed economica.

6. Documentazione fornita ai partecipanti

La documentazione di concorso, disponibile per intero sul sito internet

http://www.comune.cavriglia.ar.it, sezione bandi e concorsi, si compone dei seguenti documenti:

a) bando di manifestazione di interesse (file.pdf);

b) allegato M01: scheda descrittiva degli interventi (.pdf);

c) allegato M02: elaborati grafici di corredo alla scheda descrittiva degli interventi (.pdf);

d) allegato M03: modelli di documenti (.doc):

1) M03-1 “Modulo di partecipazione“;

2) M03-2 “Mandato collettivo speciale con rappresentanza”;

3) M03-3 “Requisiti di idoneità professionale”;

4) Modello M03-4 “Ulteriori requisiti dei partecipanti alla Manifestazione di Interesse”;

5) Modello M03-5 “Valutazione delle competenze tecnico-professionali e economiche”;

e) basi cartografiche in formato .dwg.

7. Quesiti per richiesta chiarimenti e sopralluoghi

Eventuali quesiti potranno essere inviati via e-mail o fax entro i 30 giorni precedenti alla data di scadenza del presente bando ai seguenti recapiti: http://www.comune.cavriglia.ar.it , fax. 055/966503.

Tutti i quesiti pervenuti, a scadenze progressive di 20 giorni, e le relative risposte, verranno raccolte in un dossier e pubblicate, entro i successivi 10 giorni, sul sito internet dell’Ente banditore http://www.comune.cavriglia.ar.it .

Data la presenza all’interno del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni del cantiere per il restauro della chiesa e della canonica, il Comune di Cavriglia stabilisce fin da ora le seguenti date in cui sarà possibile, per i partecipanti, effettuare sopralluoghi sulle aree:

– 19/06/2009;

– 10/07/2009;

– 07/08/2009;

– 09/09/2009.

I soggetti interessati potranno comunicare via fax al numero 055/966503 la propria partecipazione al sopralluogo entro i 10 giorni precedenti alle date sopraindicate. Le modalità di svolgimento del sopralluogo e/o eventuali variazioni in merito alle date prefissate saranno comunicati agli interessati via fax almeno 2 giorni prima del previsto svolgimento del sopralluogo.

A tal fine nella richiesta di adesione dovrà essere chiaramente indicato il numero di fax del partecipante.

8. Requisiti delle proposte-offerte

Le proposte-offerte pervenute dovranno avere i requisiti espressi ai seguenti punti 8.1, 8.2.

8.1 Requisito di coerenza

Ferma restando la piena libertà di ideazione, la proposta-offerta dovrà rispettare le norme nazionali e regionali di settore vigenti. La proposta-offerta dovrà essere coerente con le previsioni di Regolamento Urbanistico e di Piano di Recupero vigenti fatte salve le precisazioni di cui ai punti 6.1 e 6.2 dell’allegato M01: scheda descrittiva degli interventi.

8.2 Requisito di fattibilità tecnica, economico-finanziaria e gestionale

Le scelte costituenti la proposta imprenditoriale dovranno essere opportunamente motivate al fine di dimostrarne la fattibilità tecnico-finanziaria e gestionale. Al fine di dimostrare il requisito di fattibilità alla relazione di cui al successivo art. 9 punto 2 lettera h potranno essere allegati eventuali dati/studi redatti da soggetti competenti (la fonte del dato/studio deve essere adeguatamente citata).

9. Modalità di elaborazione e di presentazione della proposta-offerta

I partecipanti dovranno far pervenire a mano o per vettori (poste, corrieri, agenzie abilitate), un plico sigillato all’Ufficio Protocollo del Comune di Cavriglia, viale Principe di Piemonte, 9 – 52022 Cavriglia (Ar) all’esterno del quale sia indicata, oltre il mittente, la dicitura “manifestazione di interesse per il recupero del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni e dell’area di Pian di Colle

improrogabilmente entro le ore 12.00 del 30/09/2009

la consegna è a rischio esclusivo del concorrente e farà fede il timbro di ricevimento del protocollo generale. All’interno del plico sigillato sarà contenuta, pena esclusione dalla procedura, tutta la documentazione di proposta-offerta costituita da:

1. documentazione amministrativa comprensiva di:

a) istanza di partecipazione alla manifestazione di interesse, redatta secondo l’All. M03-1

Modulo di partecipazione” opportunamente compilato in tutti i campi e completa dei

documenti richiesti;

b) “Mandato collettivo speciale con rappresentanza”, redatto secondo l’All. M03-2, qualora necessario;

c) certificazione del possesso dei “Requisiti di idoneità professionale”, redatta secondo l’All.

M03-3;

d) certificazione del possesso degli “Ulteriori requisiti dei partecipanti alla Manifestazione di Interesse” redatta secondo l’ All. M03-4;

e) “Valutazione delle competenze tecnico-professionali e economiche”, redatta secondo l’All.M03-5 e completa dei documenti richiesti.

Tutta la documentazione amministrativa sarà contenuta in una busta sigillata.

2. documentazione tecnica di proposta-offerta composta da:

f) relazione tecnico urbanistica, sottoscritta da un tecnico abilitato, con descrizione degli interventi edilizi previsti e corredata dagli elaborati grafici di cui ai successivi punti a1.1 e a1.2:

f.1) rappresentazione del sistema delle funzioni proposte all’interno del vecchio

borgo di Castelnuovo dei Sabbioni (scala1:500);

f.2) planimetria generale riferita alla sottozona di Pian di Colle che illustri la

localizzazione dei nuovi interventi edilizi, l’articolazione delle funzioni,

l’organizzazione degli spazi aperti, il rapporto con la dotazione di infrastrutture

prevista dall’Amministrazione e le interconnessioni con le aree limitrofe a quella di

intervento che ospitano funzioni pubbliche (scala1:1.000);

g) relazione descrittiva della/e tipologia/e di attività turistico-ricettive prevista/e, corredata da piano organizzativo gestionale;

h) relazione di fattibilità tecnico-finanziaria della proposta imprenditoriale, comprensiva di cronoprogramma degli interventi;

i) CD rom contenente – in formato .pdf – copia di tutta la documentazione tecnica di

proposta-offerta.

Le modalità tecniche di rappresentazione sono liberamente scelte dai partecipanti a cui è riconosciuta, a totale discrezione, la possibilità di allegare ogni materiale ritenuto utile al fine di consentire la corretta valutazione della qualità della proposta-offerta.

10. Commissione giudicatrice

10.1. composizione della commissione giudicatrice

La commissione giudicatrice sarà composta da n.3 membri esperti con diritto di voto.

I nominativi dei componenti la commissione saranno resi noti, dopo la scadenza per la

presentazione delle proposte-offerte, mediante pubblicazione sul sito  www.comune.cavriglia.ar.it al fine di stabilire le incompatibilità.

Le decisioni della commissione saranno prese a maggioranza.

10.2 incompatibilità dei componenti della commissione giudicatrice

Non possono far parte della commissione giudicatrice:

I. i concorrenti, i loro coniugi, i loro parenti ed affini fino al quarto grado compreso;

II. i datori di lavoro ed i dipendenti dei concorrenti o coloro che con essi abbiano qualsiasi rapporto di lavoro o di collaborazione coordinata e continuativa.

11. Criteri di valutazione e procedura di aggiudicazione

I lavori della commissione giudicatrice avranno il seguente iter:

a) fase istruttoria: verifica dei requisti dei concorrenti e delle eventuali incompatibilità;

b) esame degli elaborati; ad ogni progetto la commissione giudicatrice attribuirà il punteggio nel seguente modo:

b1) qualità tecnica nell’organizzazione distributiva generale degli spazi e delle funzioni:

fino a massimo 20 punti;

b2) requisiti e qualità gestionale dell’impresa turistico-ricettiva in relazione alle

caratteristiche dei servizi offerti, all’organizzazione gestionale, al numero previsto di

addetti, ecc.: fino a massimo 25 punti;

b3) fattibilità e solidità tecnico-finanziaria-gestionale degli interventi: fino a massimo 25 punti;

b4) coerenza con gli obiettivi individuati dall’Amministrazione all’interno della scheda

descrittiva degli interventi: fino a massimo 20 punti;

b5) apporti originali e innovativi dell’idea progettuale: fino a massimo 10 punti;

c) formazione della graduatoria delle proposte esaminate;

È esclusa la possibilità di individuare primi classificati ex aequo. Nell’ipotesi di parità di punteggio delle proposte-offerte conseguito al termine della suddetta procedura, prevarrà la proposta-offerta che avrà ottenuto la miglior valutazione in base ai soli elementi di qualità gestionale e fattibilità tecnico-finanziaria-gestionale (art. 11 punti b2 e b3).

Nell’eventualità di ulteriore parità di punteggio si procederà alla definizione della graduatoria previa sorteggio in seduta pubblica delle proposte-offerte risultate paritarie.

La commissione potrà, a causa di non adeguatezza delle proposte-offerte, decidere di non stilare alcuna graduatoria dei partecipanti.

12. Esito della manifestazione di interesse

12.1 Primo classificato

Il primo classificato della manifestazione di interesse acquisisce il diritto di pareggiare la migliore offerta economica risultante nella successiva asta pubblica e, conseguentemente, di concorrere in licitazione con il migliore offerente dell’asta stessa con le modalità descritte al successivo art. 13.

Al fine di avvalersi del diritto di pareggiare l’offerta il primo classificato non potrà variare la composizione del consorzio/A.T.I. con cui si è presentato al bando di manifestazione di interesse.

12.2. Proprietà delle idee premiate

Le proposte presentate, relativamente ai contenuti tecnico-progettuali, sono acquisite in proprietà dal Comune di Cavriglia che si riserva di utilizzarle per la definizione dei requisiti cui dovranno attenersi le offerte per essere ammesse a pubblica asta.

12.3 Asta per la vendita condizionata del bene

Con successivo bando d’asta saranno specificati requisiti, modalità e tempi di presentazione delle offerte, schema del contratto preliminare di cessione, requisiti finanziari e capacità progettuali richiesti ai partecipanti, modalità di valutazione delle offerte, cauzioni, garanzie e obblighi dell’aggiudicatario. In fase d’asta l’adeguatezza delle offerte sarà valutata sia in relazione alla qualità tecnico-progettuale della proposta di valorizzazione che all’offerta economica secondo quanto specificato al successivo art. 13.

Si ricorda che la procedura di gara seguirà autonomo iter e sarà resa nota con apposito bando.

13. Riepilogo delle fasi relative all’intera procedura di vendita condizionata

Si analizzano di seguito le singole fasi individuate dal Comune di Cavriglia nell’ambito della procedura di vendita condizionata dei beni immobili oggetto di manifestazione di interesse:

1) indizione di bando di manifestazione di interesse volto a valutare l’interesse del mercato per l’iniziativa di recupero del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni a fini turistico-ricettivi: in questa fase il Comune di Cavriglia chiede ai partecipanti di elaborare una proposta “fattibile” da un punto di vista tecnico-finanziario-gestionale sulla base di requisiti minimi specificati nei documenti allegati al presente bando;

2) individuazione del soggetto primo classificato della manifestazione di interesse, che acquisisce il diritto di pareggiare la migliore offerta economica risultante nella successiva asta pubblica;

3) definizione da parte del Comune di Cavriglia, anche sulla base degli esiti della manifestazione di interesse, dei requisiti cui condizionare la vendita tramite asta;

4) indizione di pubblica asta volta all’alienazione dei beni immobili descritti nel bando d’asta sulla base di precise condizioni stabilite nel medesimo bando.

5) individuazione del soggetto aggiudicatario d’asta a seguito dell’esito dei successivi passaggi:

5.1) valutazione dell’ammissibilità tecnico-finanziaria-gestionale delle proposte di

valorizzazione offerte in relazione ai requisiti minimi specificati nel bando d’asta;

5.2) eventuale esclusione dalla procedura d’asta delle proposte di valorizzazione offerte che non avranno superato la soglia dei requisiti minimi di ammissibilità;

5.3) apertura delle buste contenenti l’offerta economica solo per i soggetti le cui proposte di valorizzazione offerte avranno superato la soglia dei requisiti minimi di ammissibilità;

5.4) individuazione della migliore offerta economica;

5.5) nel caso in cui il soggetto miglior offerente in fase d’asta non coincida col primo

classificato della manifestazione di interesse l’Amministrazione chiederà a quest’ultimo se intenda esercitare il diritto, acquisito in fase di manifestazione di interesse, di pareggiare l’offerta economica;

5.6) nel caso che il primo classificato nella manifestazione di interesse si avvalga del

diritto di pareggiare l’offerta economica si procederà a licitazione privata tra i due soggetti:

in pratica in un tempo prestabilito i due soggetti ammessi a licitazione potranno rilanciare a più riprese la propria offerta;

5.7) aggiudicazione dell’asta al soggetto che, a seguito dell’espletamento della procedura di cui al precedente punto, avrà offerto il maggior prezzo;

6) vendita dei beni immobili oggetto di asta al soggetto aggiudicatario. Il contratto di vendita conterrà le clausole che obbligano l’acquirente ad attuare la proposta di valorizzazione offerta in fase d’asta, l’indicazione di eventuali cauzioni, garanzie, obblighi, l’individuazione di eventuali condizioni risolutive di contratto. Tutte le clausole saranno opportunamente specificate all’interno del bando d’asta.

14. Riepilogo delle fasi scadenze per la manifestazione di interesse

Le scadenze progressive della manifestazione di interesse sono le seguenti:

– richiesta di chiarimenti, materiale ed informazioni: entro il 15/09/2009;

– ricezione delle proposte entro le ore 12.00 del 30/09/2009.

L’Ente banditore potrà prorogare i termini della manifestazione di interesse solo eccezionalmente allo scopo di conseguire un generale vantaggio per il miglior esito della manifestazione. Il provvedimento di proroga sarà pubblicato e divulgato con le stesse modalità del presente bando e con un congruo anticipo.

15. Lingua ufficiale della manifestazione di interesse

La lingua ufficiale della manifestazione di interesse è l’italiano.

16. Tutela dei dati personali

Con riferimento al trattamento dei dati personali come definito e normato dal “codice in materia di protezione dei dati personali” approvato con D. Lgs. 30/6/2003 n° 196, con la partecipazione alla manifestazione di interesse il concorrente:

– esprime il proprio assenso al trattamento dei dati personali, nei modi e nei termini di cui al citato D. Lgs. 196/2003, da parte dell’Ente Banditore;

– dichiara di essere conscio che i dati conferiti saranno accessibili a chiunque vi abbia interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti ai sensi della legge 241/1990 e s.m.i.;

– dichiara di essere a conoscenza che i dati conferiti potranno essere cancellati solo ed

esclusivamente in conformità con la vigente normativa regolamentante la tenuta;

– dichiara di essere stato reso edotto che il titolare del trattamento dei dati è il “Comune di Cavriglia” con sede in Cavriglia (Ar) – Viale Principe di Piemonte n° 9, fermo restando che, ove per fini istituzionali ovvero connessi al procedimento, i dati vengano comunicati a soggetti terzi, l’Ente Banditore non potrà essere ritenuto responsabile dell’utilizzo e/o della diffusione dei dati da parte di detti soggetti.

17. Pubblicazione del bando

Il presente bando viene pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune di Cavriglia all’indirizzo http://www.comune.cavriglia.ar.it . Estratto del presente bando sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana.

L’Amministrazione si riserva di dare diffusione al presente bando anche con ulteriori forme ritenute opportune per favorire la sua massima conoscenza tra i potenziali soggetti interessati.

18. Norme finali

La partecipazione alla manifestazione di interesse implica l’accettazione da parte dei concorrenti di tutte le condizioni e le modalità stabilite negli atti della medesima manifestazione.

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando si fa riferimento alle norme dettate dalla legislazione in materia.

I candidati che, in qualsiasi forma, presentano domanda di partecipazione alla procedura, non possono presentarne altra né da solo né in “cordata” né in qualsiasi altro modo. Tale divieto si estende anche a società che si trovano in rapporto di controllo o di collegamento con il candidato.

La violazione di detta prescrizione comporta l’esclusione dalla procedura dei candidati stessi e di tutti quelli collegati.

Il presente bando di manifestazione di interesse costituisce un invito a manifestare interesse, e non un invito ad offrire, né un’offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 del Codice Civile. La manifestazione di interesse non comporta per il Comune di Cavriglia alcun obbligo nei confronti dei soggetti partecipanti se non per il primo classificato in caso di indizione della successiva asta pubblica.

 

 

Annunci

0 Responses to “Manifestazione di interesse per il recupero del vecchio borgo di Castelnuovo dei Sabbioni e dell’area di Pian di Colle”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Valdarnotizie

Questo blog raccoglie notizie sul Valdarno aretino e fiorentino.Il tentativo è quello di creare uno spazio dove i residenti possano trovare informazioni di loro interesse. Tutti voi potete collaborare inviando le vostre segnalazioni. Tutto quello che voi ritenete interessante, lo sarà sicuramente anche per gli altri :-)

invia una e-mail
valdarnotizie@gmail.com

Feed

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Licenza

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Questo è un Urban Blog! Valdarno BlogItalia.it - La directory italiana dei blog




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: