Appuntamenti al Fahrenheit 451

Giovedì 11 e sabato 13 marzo, il caffè letterario ospita due incontri di presentazione di altrettanti libri. Giovedì, alle 21,15, non può essere un evento come gli altri visto che come scrivono e dicono loro, lo spettacolo e il libro “Notte campana” sono stati concepiti sul palco del “Fahrenheit”.

Pubblicato dall’editrice “Zona”, il volume è incentrato sulla figura poetica di Dino Campana, il folle poeta orfico di Marradi. A dargli corpo, ormai da oltre un anno, Carlo Monni, per troppi sempre e solo “Bozzone”.

Mentre ì Monni è soprattutto altro e a conoscerlo meglio, chi meglio di lui poteva portare sulla scena le malinconie di Campana, ma anche i suoi scatti incontrollati, la sua vioelnza e la sua fragilità? Il volume è curato dai fratelli Bigazzi, un nome una garanzia a San Giovanni Valdarno. Uno è pelato, l’altro si ostina a non esserlo; uno produce musica e gli garberebbe farla, l’altro la fa e ha manie da regista; uno ci tiene a sottolineare di non essere nemmeno lontano parente di Beppe Bigazzi della Rai, quello dei gatti “intufati” nel Ciuffenna, l’altro ama ricordare che “Lisa dagli occhi blu” e “Montagne verdi” le ha scritte un altro Giancarlo Bigazzi.. Con loro, ovviamente, il maestro Orio Odori che è la quarta colonna di questo progetto.

In un orario decisamente inusuale, alle 11 di sabato 13 marzo, si cambia decisamente argomento, sebbene si resti in ambito editoriale. L’associazione culturale “I Visionari” presenta “Ipazia, vita e sogni di una scienziata del IV secolo”, romanzo storico di Antonino Colvito e Adriano Petta. La prefazione è curata da Margherita Hack.

Il libro racconta la storia di Ipazia (370 – 415 d.C.), astronoma, matematica e filosofa, erede della scuola alessandrina, fatta massacrare dal vescovo Cirillo per mettere a tacere la sua sete di sapere e la sua libertà di pensiero. La figura di Ipazia, come vittima dell’oscurantismo cattolico, è presente nelle opere di Voltaire, Diderot, Proust, Leopardi, Pascal, Calvino…

Da sottolineare come San Giovanni Valdarno sia legata a questa figura di donna, martire dell’intelligenza e della libertà di pensiero, avendo intitolato negli anni ’80 il primo ponte sull’Arno proprio a Ipazia d’Alessandria, nonché avendo istituito l’omonimo premiopresso l’Istituto Statale “Giovanni da San Giovanni”. Interverrà l’autore Adriano Petta.

Info: ass.ivisionari@gmail.com

Annunci

0 Responses to “Appuntamenti al Fahrenheit 451”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Valdarnotizie

Questo blog raccoglie notizie sul Valdarno aretino e fiorentino.Il tentativo è quello di creare uno spazio dove i residenti possano trovare informazioni di loro interesse. Tutti voi potete collaborare inviando le vostre segnalazioni. Tutto quello che voi ritenete interessante, lo sarà sicuramente anche per gli altri :-)

invia una e-mail
valdarnotizie@gmail.com

Feed

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Licenza

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Questo è un Urban Blog! Valdarno BlogItalia.it - La directory italiana dei blog




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: